lunedì 9 luglio 2012

Slic3r è piu ganzo , la guida parte 1


SLIC3R E’ PIU’ GANZO PARTE 1


Prefazione:
Questa guida si presenta come una traduzione della guida realizzata da RichRap , a cui dedico un grande ringraziamento, altro grandissiimo ringraziamento è per l'amico Alessandro Ranellucci che ha ideato questo splendido software denominato Slic3r,scaribile da qui
vi ringraziamo per la lettura, per qualsiasi consiglio o correzione non esitate a contattarci
Grazie
Kent's Strapper

Questo è la prima schermata che si vede, ed è il Print Settings, ovvero mostra le impostazioni della stampante,di seguito saranno elencate le varie funzioni con la relative spiegazione,
i valori indicati di seguito si riferiscono a quelli posti nella immagine soprastante



Transform 
 
Non c’è bisogno di modificare niente in questo modulo, almeno che non si voglia scalare il pezzo o fare copie multiple del solito  oggetto, è la stessa funzione che si trova in Skeinforge sotto il parametro Multiply



Accuracy

 L’Altezza dello strato , Layer Height, è un parametro molto importante e deve essere compatibile con il diametro del foro dell’ Ugello della Hot End,
Per un ugello di  0.5 mm solitamente si imposta  il valore di 0.3mm,si consiglia di evitare valori superiori a 0.4 mm,anzi di utilizzare valori più inferiori per avere una qualità migliore, si riesce con alcune accortezze ad arrivare fino a 0.1mm.
Si lasci il primo layer height e fil settato a 1-opzione consigliata-



Skirt
Questo parametro permette di  realizzare un linea attorno al perimetro dell’oggetto stampato,
Lo Skirt permette di avere gia un buon flusso  prima della vera e propria stampa dell’oggetto ,evitando problemi di “aderenza del primo strato “  e permettendo di capire se l’estrusore è regolato ad un altezza giusta rispetto al piatto.
6mm come valore impostato su Distance from object, è una buona regolazione, solitamente si utilizza 1 solo Loops, ovvero lo Skirt viene realizzato solo una volta

Esempio di Skirt




Print Settings

Perimeter ,il valore settato a  3 intende che saranno disegnati
3 contorni solidi intorno al bordo dell'oggetto se  possibile, per gli oggettii sottili, pottrebbeo essere in grado di elaborare solo  1 o 2 contorni solidi . A volte è meglio averne meno avendo magari un riempimento maggiore, comunque il valore di 3 è un buon settaggio,

Solid layers, è il numero dei layer,strati,pieni che vengono realizzati su ciascuna “cima” di ogni superficie “piatta”,3 è un buon valore non si dovrebbe settare un valore maggiore a 6.

Fill density, è la quantità di riempimento che verrà usata nella stampa dell’oggetto, per riempire lo spazio interno,0.4 significa riempimento al 40%,  .A seconda dell’oggetto che si vuole stampare si consiglia di variare il valore  solitamente tra 0.25 e 0.5


Fill level
Di seguito sono riportati gli esempi del riempimento 


Fill angle –indica l’angolo ,tra l’asse Y e X,con cui sarà fatto il riempimento dell’oggetto

Fill pattern and Solid fill pattern – identifica la “geometria del riempimento” , di seguito alcuni esempi: